<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=163041401109142&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Voucher per la digitalizzazione delle Pmi

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato indicazioni pratiche per l’accesso agli incentivi (massimo 10.000 euro per impresa) per l'acquisto di software e hardware per attività di eCommerce, smartworking, banda larga o formazione ICT. Le domande saranno accettate dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018. 

Cos'è

Il voucher in questione è un incentivo governativo per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo di importo non superiore a 10 mila euro, per l'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica, dal 30 gennaio 2018 e fino al 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio, però, sarà possibile compilare e inviare la domanda. Il momento di invio della richiesta non sarà decisivo per l'assegnazione dei fondi, che saranno invece ripartiti tra tutte le imprese ammesse al fondo.

Cosa finanzia

Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente prenotazione del voucher.

Le agevolazioni

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Il decreto di concessione del Voucher e i documenti per la domanda di assegnazione sono disponibili nella sezione del sito del MISE riservata agli incentivi.

Contattaci

Potrebbe interessarti anche...

Nuova Sabatini: estesa a tutto il 2018 l’agevolazione per chi investe nel digitale

Voucher per la digitalizzazione delle PMI: spese ammissibili e aggiornamenti.

Tutto quello che devi sapere per allineare la tua azienda al nuovo GDPR.